Attività per i soci

Coppedè, il quartiere delle fate

  • 24 Novembre 2019
  • durata: 1h30
  • appuntamento: Piazza Mincio
  • ora: 15:30
  • sesterzi: 6.00
Condividi:
Prossime uscite
Registrati o autenticati per partecipare alle attività.

Passeggiata serale nel quartiere delle fate, il mitico Coppedè
Un insieme di 17 villini e 26 palazzine disposti a raggio tra Via Tagliamento e Corso Trieste con epicentro in Piazza Mincio.
Questo piccolo quartiere – che prende nome dall’autore : l’architetto fiorentino Gino Coppede’ – fu costruito tra il 1913 ed il 1926 anno della sua morte, con una lunga interruzione dovuta agli eventi bellici collegati alla prima guerra mondiale.
Il quartiere noto a tutti i Romani  per le sue bizzarre architetture,  si presenta come un unicum nel panorama architettonico non solo degli inizi del novecento, ma più in generale nell'ambito  dell’  urbanistica italiana e non solo.
Infatti Coppedè  concepì  e realizzo questo quartiere  ponendo al centro il primato della fantasia e della sua forza creativa, creando il suo «paese delle fate«  .  
Nel realizzare questa sua visione l’ architetto fiorentino attinse a diversi stili, idee, concetti e correnti, fondendole in un insieme appunto unico  ed ineguagliato. Benché  negli edifici e nell'apparato decorativo siano evidentissime le influenze della migliore arte Liberty e sopratutto Decò ( con la stilizzazione e l’esaltazione degli elementi naturali : animali e floreali) cui senz'altro Coppedè appartiene, cionondimeno si fondono con  esse influenze dell’ arte classica, assiro-babilonese,  forme ed immagini neo-medievali con fate e cavalieri. Questo continuo fondersi ed amalgamarsi di stili ed influenze cosi’  diverse sul sottofondo Liberty-Decò non stona mai, ne’ offre minimamente appiglio a critiche che potrebbero vederlo come « kitsch «  o comunque incoerente e superficiale. Al contrario l’  effetto che Coppedè ed il suo eclettismo  hanno  ottenuto, con mirabile maestria urbanistica, e’  quello di condurci dall'entrata in Piazza Mincio in un mondo fantastico sospeso fra passato e presente, fra fantasia e realtà, tra veglia e sogno, risvegliando quell'incanto e fascino proprio dell’ eta’  più  giovane.
Siti Visitati:

Altri Tour

News